Matto Gradimento - Michele Zizzari

Vai ai contenuti

Menu principale:

Matto Gradimento

Sinossi delle opere

Matto Gradimento


Matto Gradimento
prende spunto da un questionario anonimo che il Dipartimento di Salute Mentale di Forlì ha sottoposto ai suoi utenti, per avere una loro valutazione sul servizio offerto.
Si svolge nella sala d’attesa di un ambulatorio psichiatrico dove alcuni utenti si trovano a socializzare, fino a esprimere liberamente i loro punti di vista sul rapporto coi medici e con gli operatori, con la malattia e col Servizio Pubblico nel suo complesso. Facendolo, tracciano un bilancio della loro esperienza di utenti psichiatrici
,  offrendo – anche se in chiave teatrale e decisamente satirica – un quadro quanto mai reale delle problematiche che investono le persone che vivono un disagio psichico e servizi e operatori pubblici chiamati a dare a quel disagio risposte adeguate. Nel gioco del teatro e delle parti, nel segno del Teatro dell’Oppresso e del Teatro Forum di Augusto Boal, gli utenti-attori fanno emergere istanze, richieste, bisogni e speranze da sottoporre all’opinione pubblica. Una sorta di manifesto politico dei diritti dell’utente psichiatrico, nel quale si denuncia la persistenza dei pregiudizi nei confronti della sofferenza mentale e dove si chiede più ascolto, attenzione e rispetto, alla pari di un qualunque altro cittadino; dove si auspica una migliore qualità dei rapporti umani, di poter ricevere come proprio diritto insindacabile terapie alternative e di partecipare alla vita sociale e culturale della propria comunità.

L’opera va in scena
al Teatro Testori di Forlì; alla Rassegna MoviMenti Teatri della Salute di Villa Bianconi a Calcara di Crespellano (Bo); per la Settimana del Buon Vivere di Cesena; per la Rassegna Internazionale di Teatro Sociale Altre Espressività 2014 al Teatro Kulturni Dom di Gorizia, al Teatro Comunale di Cesenatico, al Teatro Lolli di Imola, alla Sala San Francesco di Ferrara e al Tenda di Modena per l'edizione 2015 del Festival Màt e della Settimana della Salute.
Nel 2016 e nel 2017 viene poi rappresentata al Teatro San Giuseppe di Faenza per gli studenti e per iniziativa della Sede di Faenza dell'Università degli Studi Infermieristici di Bologna.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu