<br /> - Michele Zizzari

Vai ai contenuti

Menu principale:

<br />

Sinossi Opere teatrali

No Apocalypse


Un’opera magica e surreale sullo scontro epocale tra la catastrofe planetaria e un “altro mondo possibile”, messa in scena al Comunale di Benevento
in forma rivisitata – a termine di un laboratorio teatrale (luglio-novembre 2007) – con gli studenti del Corso di Spagnolo della Scuola Interpreti e Traduttori e del Centro Studi Teatrali dell’Università di Forlì con il titolo Nunc, malmomentum in occasione del 1° Festival Internazionale di Teatro Universitario di Benevento Universo Teatro promosso dal direttore artistico Ugo Gregoretti.
Rappresenta il conflitto in atto tra il desiderio di giustizia sociale, pace e libertà - che è patrimonio dei popoli, della maggioranza dell’umanità e delle nuove generazioni – avversato, contrastato e represso però con costanza e cinismo dai poteri forti organizzati negli organismi planetari del dominio economico, politico e militare (come il WTO, l’FMI e la Banca Mondiale). A confliggere non sono solo idee e visioni del mondo, ma pratiche, linguaggi, scelte e stili di vita. Ad allearsi per la vittoria finale sono forze, capacità e saperi ancestrali e primordiali, dimenticati e rimossi, e forze, abilità e conoscenze emergenti, assolutamente nuove, sbocciate tra le crepe delle contraddizioni del mondo contemporaneo.
E per una volta, almeno nella finzione del teatro, le sorti del conflitto possono volgere (e si spera e si fa il tifo che avvenga anche nella realtà) a favore dei giusti.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu