Michele Zizzari

Vai ai contenuti

Menu principale:

Info

Autore, regista e interprete teatrale,
consulente di comunicazione creativa,
operatore e formatore sociale


Corsi di formazione e laboratori di:

  •    Teatro

  •    Teatro sociale, didattico e riabilitativo

  •    Scrittura creativa

  •    Lettura animata

  •    Business writing (scrittura aziendale creativa)

  •    Comunicazione creativa

  •    Organizzazione di eventi sociali, d'arte e cultura.



contatti




telefono:
+39 360 70 53 21

mail:
michele.zizzari58@gmail.com


Michele Zizzari
10 novembre 1958, Castellammare di Stabia - Napoli


Autore poliedrico che fonda le sue radici nel sociale e nei movimenti culturali e politici del ’77. Con le sue opere poetiche, narrative e teatrali (delle quali è regista, scenografo e interprete) ha attraversato e animato centri sociali; circoli culturali, universitari e artistici; spazi teatrali della cultura alternativa e dell’underground partenopeo e italiano, formando diversi gruppi di azione creativa e sociale. Nel ‘95 gli viene assegnato il Premio Nazionale Selezione Poesia per il testo Sudori inediti. Nel ‘96 il Premio Napoli è. Nello stesso anno viene segnalato dal Premio Jacques Prevert sia per la sezione narrativa che per la sezione poesia, mentre il regista napoletano Mimmo Laudando della Compagnia Marcovaldo porta in scena al Teatro Marcovaldo di Castellammare di Stabia L’ululato, tratto da una sua prosa poetica La vera storia del lupo.

Ha ideato e tenuto con grande successo laboratori di scrittura e comunicazione creativa, composizione poetica, lettura animata e business creative writing.

Conduce attività creative, educative, formative, riabilitative e terapeutiche nei luoghi del disagio sociale (con giovani a rischio, disabili, pazienti psichiatrici, immigrati, nomadi e detenuti) per conto di enti pubblici, associazioni, cooperative, università, scuole, biblioteche, carceri e strutture psichiatriche. Stabilitosi in Romagna fonda la Compagnia Il Dirigibile
coi pazienti del Dipartimento di Salute Mentale di Forlì e la Compagnia della Rocca con detenute e detenuti della Casa Circondariale della stessa città, mentre a Ferrara opera con pazienti del DSM e fonda la Compagnia Gli Attivi Compagni coi pazienti del DSM di Portomaggiore.

Nel 2011 il DSM di Ferrara pubblica Per un approccio espressivo multidisciplinare
, una guida per operatori socio-sanitari e volontari in cui Zizzari illustra il suo metodo di lavoro teatrale in ambito psichiatrico.

Alcuni suoi interventi sul tema Teatro e Salute
sono stati pubblicati nel testo Il Teatro Illimitato – Progetti di cultura e di salute mentale pubblicato da Negretto Editore come sintesi del Progetto Regionale Teatro e Salute Mentale promosso dalla Regione Emilia-Romagna, dal Servizio Sanitario Regionale, dalla Associazione Onlus Arte e Salute e dall’Istituzione Minguzzi di Bologna.

Nel 2013 collabora come regista e interprete al testo Terminal: Blues del broker fallito
del poeta romagnolo Giovanni Nadiani. L’opera (pubblicata da Mobydick di Faenza con la registrazione integrale dello spettacolo allegato) va in scena con le musiche composte ed eseguite dal vivo dai Faxtet e con straordinario successo al Complesso degli ex Salesiani di Faenza nell’ambito del 25° Tratti’n Festival In/Chiostri Simpatici, al Festival della Poesia di San Mauro Pascoli diretto da David Riondino e al Teatro degli Atti di Rimini per la Rassegna Lingue e Teatri di confine.

Alcuni suoi testi poetici e racconti
sono stati pubblicati da Mobydick per la Rivista Letteraria Tratti di Faenza diretta da Guido Leotta, nell’Antologia 100mila poeti per il cambiamento edita da Qudu Libri di Bologna e nell’Antologia Verrà domani e avrà i tuoi occhi edita dalla Compagnia delle Lettere.

Vesuvius di Andy Warhol (1984)

Partecipazioni e collaborazioni


Zizzari ha partecipato a diversi festival e rassegne teatrali di rilievo nazionale e internazionale e a manifestazioni artistiche promosse da enti pubblici e teatrali, associazioni e cooperative sociali e culturali, istituti scolastici, carceri, strutture psichiatriche, biblioteche e università, coi quali ha collaborato anche all'organizzazione degli eventi. Su loro incarico, ha condotto (spesso su progetti da lui stesso proposti) attività creative sociali, educative, formative, riabilitative e terapeutiche operando direttamente nei luoghi del disagio psichico, fisico e sociale.

tra le principali partecipazioni


  • partecipazioni a iniziative dei Comuni di Castellammare di Stabia e Napoli

  • È Nat'Arte, evento d'arte da lui stesso ideato, collegato a SituatioNaples, manifestazione d'arte internazionale d'avanguardia e di tendenza promossa dal Comune di Napoli e ideata da Dario Giugliano e Renato Nicolini

  • Poetando accanto al mare, uno spettacolo di piazza abbinato a un concorso popolare di poesia, da lui stesso ideati e condotti nel 1997 per il Comune di Cesenatico

  • Esplorazioni d'Arte nei cortili dei Salinari per il Comune di Cervia (durante il Natale 1996 e 1997)

  • Librandomi, promossa dal Comune e la Pro Loco di Bevagna e dalla Regione Umbria, per la presentazione al Teatro Comunale di Bevagna dei libri Il mondo intero proprio di Massimo Troisi curato da Marco Giusti (autore televisivo) e Sorrisi dal mistero di Alberto Bevilacqua

  • Incontri con l'autore alla Biblioteca Malatestiana di Cesena per la presentazione del libro Elogio di Oscar Firmian e del suo impeccabile stile  di Enrico Brizzi

  • presentazione del libro Grandi Ustionati  di Paolo Nori al Moquette di Forlì

  • partecipazione all'8° Festival del mare (estate 2006) promosso dalla Regione Emilia-Romagna, col suo racconto Pesce Fritto innamorato da lui stesso animato in 10 porti della Riviera Adriatica


  • partecipazione come autore e regista delle opere Esperando, Cuori di strada, Ogni testa un tribunale e Il cortile delle storie sospese alle edizioni 2006, 2007, 2008, 2009 e 2010 del Cantiere Internazionale Teatro Giovani diretto da Walter Valeri e promosso dall'International Theater Center of New England-USA dell'Università di Harvard, dall'Università di Bologna e dal Centro Studi Teatrali dell'Università di Forlì; nonché come conduttore del laboratorio teatrale 2007 per gli studenti del Corso di Spagnolo della Scuola Interpreti e Traduttori di Forlì e regista dell'opera, e come assistente alla regia del laboratorio 2010 e dell'opera Radiosa Isadora: il corpo eloquente di Walter Valeri messa in scena alla Fabbrica delle Candele di Forlì e al Teatro Comunale di Cesenatico

  • partecipazione come autore e regista delle opere Esperando, Cuori di strada, Ogni testa un tribunale, Zia Pace e Uno spettacolo sciuà sciuè alle edizioni 2006, 2007, 2008, 2010 e 2012 del Festival del Teatro Sociale Proscenio aggettante di Castrocaro Terme, promosso dalla (FITeL) Federazione del Tempo Libero Nazionale di Cgil, Cisl e Uil dove riceve il premio per la miglior regia nel 2006, i premi per la miglior regia e la miglior scenografia nel 2007, la speciale menzione per la regia nel 2008 e il premio speciale della giuria nel 2012

  • partecipazione come narratore all'iniziativa La notte dei racconti Estate 2007 promossa dal Centro Teatrale di Figura "Arrivano dal mare!" di Cervia

  • partecipazione come autore e regista dell'opera Cuori di strada alla 2a edizione del Festival Le visioni del cambiamento 2007 di Pesaro e Urbino, promosso dalla rivista Teatri delle diversità diretta da Vito Minoia ed Emilio Pozzi (docenti universitari tra i massimi esperti di Teatro Sociale), dall'Ass. Teatro Aenigma, dall'Ass. Nazionale dei Critici di Teatro, dall'Università di Urbino e dai Ministeri della Salute e della Solidarietà Sociale

  • partecipazione al 1° Festival Internazionale di Teatro Universitario di Benevento Universo Teatro promosso dal direttore artistico Ugo Gregoretti, come conduttore del laboratorio teatrale (luglio-novembre 2007) per gli studenti del Corso di Spagnolo della Scuola Interpreti e Traduttori e del Centro Studi Teatrali dell'Università di Forlì e come regista dell'opera Nunc, malmomentum presentata alla rassegna dove incontra Judith Malina

  • partecipazione alla Rassegna di Teatro Civile 2007 promossa dalla Fondazione Teatro Emilia Romagna, dal Teatro Bonci e dal Comune di Cesena come autore, regista e interprete dell'opera Agenda Resistente

  • partecipazione alle celebrazioni 2008 della Legge 180 di Franco Basaglia di Ferrara e Bologna, come autore delle opere Esperando e Ogni testa un tribunale e regista della Compagnia Il Dirigibile

  • partecipazione alla Rassegna Formattart, promossa dall'Accademia della Follia, dal Dipartimento di Salute Mentale, dagli Assessorati alla Sanità e alla Cultura, dal Teatro Comunale e dalla Provincia di Ferrara, come autore dell'opera Esperando e regista della Compagnia Il Dirigibile

  • partecipazione al VII Congresso Internazionale del Teatro Universitario in Messico svoltosi nel 2008 a Puebla e promosso dall'Associazione Internazionale Teatro Universitario (AITU), chiamato come regista del Gruppo di teatro dell’Università di Urbino dall’Associazione Teatro Aenigma diretto dal docente di Teatro sociale Vito Minoia, oltre che come attore protagonista in una rivisitazione del regista Gian Franco De Bosio

  • partecipazione al Festival Antirazzista e delle Culture 2008 di Cecina (Livorno) come regista-conduttore di un laboratorio teatrale interculturale per giovani migranti di 2a generazione (nati in Italia)

  • partecipazione come autore e regista teatrale impegnato con pazienti psichiatrici dei DSM di Forlì, Portomaggiore e Ferrara al Progetto Regionale 2008 e 2009 Teatro e Salute Mentale e alle rassegne Bandiere di Maggio, MoviMenti e DiversaMente - promossi dalla Regione Emilia-Romagna, dal Servizio Sanitario Regionale, dalla Associazione Onlus Arte e Salute e dall'Istituzione Minguzzi di Bologna - che si prefigge di riconoscere alle realtà teatrali in ambito psichiatrico il loro valore puramente teatrale, la loro valenza e funzione artistica e culturale, dando loro la più ampia visibilità

  • partecipazione al Progetto 2008 e 2009 La società a Teatro, una complessa serie di iniziative di teatro sociale tra cultura e salute promosso dal Centro Servizi per il Volontariato di Ferrara, dall'Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona e dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara, come regista di Gruppi teatrali di pazienti psichiatrici e autore delle opere Esperando e Oracoli


  • partecipazione al Festival di Teatro delle Differenze Teatri Paralleli 2006, 2008, 2010, 2011 e 2013  di Nereto, Torano e Sant'Omero di Teramo come autore delle opere ¿Qué pasa?, Ogni testa un tribunale, Zia Pace, Ceneri della ribalta e Esperando e regista della Compagnia Il Dirigibile

  • partecipazione al Festival delle Giovani Idee DiregiovaniDirefuturo Roma 2010 e 2011 promosso da Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Regione Lazio, Comune di Roma e Regione Emilia Romagna; come autore e regista delle opere Destini Globali e Esperando, messe in scena con gli studenti del Liceo Scientifico Statale "A. Righi" di Bagno di Romagna (Fc)

  • partecipazione al Festival Nazionale di Teatro Scolastico Elisabetta Turroni 2010 svoltosi al Teatro Bonci di Cesena, ancora come autore e regista dell'opera Destini Globali

  • partecipazione alla Rassegna Babele Teatrale in costruzione  2011, 2012  e 2013  promossa dal Centro Studi Teatrali e dal Dipartimento SITLeC dell'Università di Bologna Sede di Forlì e dal Centro Diego Fabbri, come autore e regista delle opere Ceneri della ribalta, Uno spettacolo sciuè sciuè e Esperando


  • partecipazione alla Rassegna Piazze d'Estate 2011, 2012  e 2013 promossa dal Comune di Forlì e dalla Regione Emilia Romagna come autore e regista delle opere Ceneri della ribalta, Uno spettacolo sciuè sciuè e Esperando


  • partecipazione al Progetto Un palcoscenico per tutti 2011, 2012, 2013, 2014 e 2016 promosso dal Dipartimento di Salute Mentale, dal Centro Diego Fabbri, dal Centro Studi Teatrali dell’Università e da diversi Istituti di Scuola Secondaria di Forlì, che impegna studenti e pazienti psichiatrici in esperienze teatrali comuni che portano alla formazione della Compagnia Fuori di banco che mette in scena gli spettacoli Apparire!Apparire!Apparire! e Volando sul pregiudizio al Teatro Diego Fabbri di Forlì; della Compagnia Senza Barriere che mette in scena lo spettacolo Prometeo liberato al Teatro Testori di Forlì e della Compagnia Fuori di Classe che porta in scena al Teatro Testori di Forlì Trame migranti, uno spettacolo sui popoli migranti e sulle società multiculturali, dedicato all'attore e regista senegalese Mandiaye Ndiaye deceduto nel 2014. Nel 2016 il Progetto impegna pazienti psichiatrici di Forlì con gli studenti del Liceo Scientifico Statale di Cesenatico, che insieme formano la Compagnia dell’OltreBanco che al Teatro Comunale di Cesenatico porta in scena lo spettacolo Oracoli


  • partecipazione al 15° Festival Internazionale delle Abilità Differenti  per la 6a edizione del Concorso Rassegna Open Festival di Carpi e Correggio promossi dalla Coop Sociale Nazareno dove riceve il Secondo Premio della Giuria come autore dello spettacolo Ceneri della ribalta e regista della Compagnia Il Dirigibile

  • partecipazione all’edizione 2013 di Futuro Remoto promossa dalla Città della Scienza, dal Comune di Napoli e dalla Regione Campania come autore e regista dell’opera Esperando

  • partecipazione all’iniziativa internazionale di 100mila Poeti per il Cambiamento di Bologna e Imola


  • nel 2013 collabora come regista e interprete al testo Terminal: Blues del broker fallito del poeta romagnolo Giovanni Nadiani. L’opera (pubblicata da Mobydick di Faenza con la registrazione integrale dello spettacolo allegato) va in scena con le musiche composte ed eseguite dal vivo dai Faxtet e con straordinario successo al Complesso degli ex Salesiani di Faenza nell’ambito del 25° Tratti’n Festival In/Chiostri Simpatici, al Festival della Poesia 2014 di San Mauro Pascoli diretto da David Riondino, al Teatro degli Atti di Rimini per la Rassegna Lingue e Teatri di confine e nel 2015 al Teatro Due Mondi di Faenza e all'Arena delle Balle di Paglia di Cotignola

  • partecipazione alla Mostra Prigionie invisibili dedicata a Samuel Beckett, ideata e curata dal regista giapponese Yosuke Taki e promossa dall’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma in esposizione alla Casa del Teatro di Villa Doria Pamphili a Roma dal novembre 2013 al gennaio 2014; come autore e regista di originali rivisitazioni di Aspettando Godot messe in scena con detenuti, studenti e pazienti psichiatrici

  • partecipazione alle edizioni 2013, 2015 e 2016 del Festival Màt e della Settimana della Salute di Modena come regista della Compagnia Il Dirigibile e autore delle opere Esperando, Matto Gradimento e Oracoli, che vanno in scena al Teatro dei Segni, al Tenda e al Drama Teatro di Modena


  • partecipazione alla Rassegna Internazionale di Teatro Sociale Altre Espressività 2014 e 2015 al Teatro Kulturni Dom di Gorizia, come regista della Compagnia Il Dirigibile e autore delle opere Matto Gradimento e Oracoli

  • partecipazione alla Settimana del Buon Vivere 2014, 2015 e 2016 di Cesena e Forlì, con l’opera Matto Gradimento in scena al Foro Annonario di Cesena, con Canzoni e parole per il cuore e per la mente e con L’Armonia del Bene in Ritmo e Poesia rispettivamente in scena al Chiostro e alla Barcaccia del Museo San Domenico di Forlì

  • partecipazione alle edizioni 2014 e 2015 del DDT (Diversi Dirompenti Teatri) di Imola, con le opere Moto Neopoetico partenopeo e L’orda che verrà

  • partecipazione alla 1a edizione dell’iniziativa Il Valore del Dono e del Volontariato promossa dal Comitato del Dono, formato dalle Associazioni di Volontariato dell’AssiProv di Forlì-Cesena, come regista della Compagnia Il Dirigibile e autore dell’opera Oracoli.

Zizzari è inoltre autore di testi poetici e narrativi di promozione culturale e turistica, come quello del video in 3D sul Parco delle Foreste Casentinesi (in dotazione all'Idro Museo di Ridracoli) e del radiodramma dedicato alla vita di Caterina Sforza realizzato per conto della Cooperativa Atlantide di Cervia e installato alla Rocca di Riolo Terme.

Costantemente impegnato nel sociale partecipa a rassegne di teatro civile e conduce (su progetti da lui stesso proposti) attività creative, educative, formative, riabilitative e terapeutiche in numerosi luoghi del disagio sociale (con bambini, giovani, disabili, pazienti psichiatrici, immigrati, nomadi e detenuti) per conto di enti pubblici, associazioni, cooperative, scuole, biblioteche, carceri e strutture psichiatriche. Tra cui Comuni come quelli di Cervia, Cesenatico, Ravenna, Rimini, Cesena, Ferrara e Forlì; la Provincia di Forlì-Cesena; la Regione Emilia-Romagna; il Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Forlì, Ferrara e Portomaggiore; la Casa Circondariale di Forlì; il Centro Studi Teatrali dell'Università di Forlì e Bologna; Il Teatro Diego Fabbri di Forlì; la Fondazione Diego fabbri; il Teatro Bonci di Cesena; la Fondazione Emilia-Romagna Teatri; Accademia Perduta/Romagna Teatri; il Teatro Raffaello Sanzio e l'Università di Urbino; la rivista Teatri delle diversità; l'Ass. Teatro Aenigma; il Centro di Teatro di Figura Arrivano dal mare! e la Comunità Amaltea di Cervia (Ra); L'Università della strada del Ce.I.S. di Ravenna; l'ARCI; la (FITeL) Federazione del Tempo Libero di Cgil, Cisl e Uil; la Coop Sesamo di Forlì; la Coop Adriatica; la Cooperativa Atlantide; Hera; il CESVIP (Centro sviluppo piccola e media impresa) della Lega Coop; l'Ass. Onlus Arte e Salute e l'Istituzione Minguzzi di Bologna; il Centro Servizi per il Volontariato di Ferrara; e altri ancora.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu